La Storia


1994
Il Consorzio Ecoqual'It inizia l’attività nel 1994 in base alla convenzione con Regione Lombardia - Assessorato all'Ambiente al fine di affrontare i problemi legati all'uso, allo smaltimento e al recupero dei consumabili.

Tra i soci fondatori  alcuni delle maggiori aziende del comparto Information Technology quali: Canon, Epson, Hp, Ibm, Nrg, Oki, Tally, Xerox e altre.

 


1995-1998

Tra il 1995 e il 1998, Ecoqual’It è il primo in Italia e in Europa a sviluppare un progetto, nell’ambito dei Programmi Life, per il recupero e la valorizzazione dei materiali di consumo utilizzati dalle apparecchiature It.

Il Progetto IterInformation Technology environmental recovery – ottiene i finanziamenti della Commissione europea e, grazie all’adesione di tredici aziende del settore hi-tech, riesce a definire un modello logistico per il recupero di cartucce toner esauste.

Il progetto pilota, realizzato insieme a Regione Lombardia e Provincia di Milano, attua l’installazione di circa 2.500 ecobox (contenitori per la raccolta delle cartucce a fine vita, con il logo ecoqual’It) nei centri direzionali, nelle aziende e nelle istituzioni della Lombardia.


Due gli obiettivi ultimi del progetto:

1. diminuire l’impatto ambientale e recuperare le materie prime e seconde;

2. controllare la qualità del prodotto rigenerato secondo precise procedure di re-manufacturing.

 

1999-2000

In collaborazione con la Regione Lombardia, il Consorzio dà vita al Progetto Eco&Tech, un progetto di qualificazione volontaria dei gestori del fine vita, per assicurare alle imprese It la gestione a norma di legge del fine vita delle apparecchiature It.


Nel 2000 Ecoqual'It ha costituito tramite la propria struttura operativa il primo Consorzio di EcoTrattamento del Rifiuto Tecnologico, che in poco tempo raggruppa i principali operatori del fine vita tecnologico a livello nazionale.



2000-2003
Ecoqual’It promuove, nel 2002, la costituzione del Gruppo di Lavoro che ha elaborato le Linee Guida CEI 308-1 e 308-2 per la gestione e il trattamento a fine vita di apparecchiature elettroniche a uso professionale.

Inoltre, nell’ambito del Decreto Ronchi, il Consorzio ha proposto al Ministero dell’Ambiente un Accordo di Programma per la raccolta e il recupero delle cartucce toner, ink jet e bubble jet esauste del settore SoHo via posta.

L’accordo, modificato e sottoposto all’attenzione del Ministero dell’Ambiente in diverse occasioni, non è ancora stato firmato.
 

2004-2005
A gennaio 2005, Ecoqual'It promuove di un progetto pilota (il primo in Italia) sulla gestione delle AEE (Apparecchiature elettriche ed elettroniche) a fine vita in funzione delle Direttive RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e RoHS (Restrizione dell’utilizzo di alcune sostanze pericolose dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche). 

Il progetto intende dare il via a un circolo virtuoso di gestione dei RAEE anticipando l’entrata in vigore delle normative e perseguendo l’obiettivo di raccolta dei 4 Kg di RAEE procapite stabiliti dalla normativa.

2006
Ecoqual'It si propone quale riferimento "super partes" cui affidarsi per interagire con le istituzioni e per comunicare al mercato il proprio impegno ambientale. Tra i successi del 2006, l'organizzazione, in ottobre, di un incontro dedicato tra i soci Ecoqual'It e il Ministro dell'Ambiente Pecoraro Scanio presso la CCIAA di Milano. Ecoqual'It continua a lavorare attivamente alle bozze dei decreti attuativi al D.Lgs. 151/05 portando importanti risultati grazie al rapporto privilegiato con le istituzioni.